stampante card

Come scegliere i migliori modelli di stampante per badge, tessere e card

La crescita e la diffusione delle smart card

Le smart card sono tessere plastificate, dalle caratteristiche dimensioni simili a quelle di una carta di credito, che hanno avuto, negli ultimi anni, una diffusione sempre maggiore in moltissimi e differenti contesti. Se, infatti, la prima smart card risale alla fine degli anni Sessanta, solo all’inizio degli anni Ottanta esse iniziarono ad essere utilizzate, dapprima soprattutto in Germania e in Francia, poi in tutta Europa.

Se il loro iniziale utilizzo era limitato solo a quello di tessere telefoniche o carte bancarie, dagli anni Novanta l’uso di card sempre differenti, ha permesso di utilizzare queste piccole tessere per scopi sempre più ampi, dalla comune raccolta di punti nei centri commerciali o dai benzinai, fino alle più moderne applicazioni nei settori della sicurezza e dell’identificazione, come le firme digitali e molto altro.

Con la crescita dell’uso delle smart card, anche dette tessere magnetiche o badge, si è andato sviluppando sempre di più un settore parallelo, ossia quello relativo alle macchine per stampa delle tessere stesse. In settori in cui le smart card vengono utilizzate regolarmente, è fondamentale poter disporre di una stampante per badge, in grado di personalizzare, in pochissimo tempo, un gran numero di card.

Se da un lato, quindi, crescono i settori di applicazioni delle tessere, siano esse le classiche a banda magnetica, o le moderne con chip microprocessore, dall’altro aumentano anche le necessità di stampa per cui oggi, quasi tutte le aziende che utilizzano le smart card, puntano ad acquistare anche una stampante per badge.

Una stampante per badge moderna è in grado di effettuare stampe precise e durature, sia in monocromia che in quadricromia, sia su un solo lato che fronte-retro e, soprattutto, su ogni tipo di card. Oggi, infatti, l’evoluzione delle smart card ha portato alla realizzazione di modelli sempre differenti, ossia a banda magnetica, a memoria semplice, a memoria protetta, con microprocessore, di prossimità, contactless e altro. Una moderna stampante per badge deve essere in grado di riprodurre, su ogni tipo di card, grafiche e scritte ma anche, quando richiesto, di codificare le bande magnetiche.

Per questo motivo, una stampante per badge non è una semplice stampante che garantisce la stampa su elementi di più piccole dimensioni rispetto ai classici fogli, ma un vero e proprio strumento specifico, dotato di parametri e caratteristiche tecniche necessarie alla stampa su materiali plastici particolari.

Come scegliere una stampante per tessere plastiche

A meno di non essere molto esperti nel settore, prima di scegliere una stampante per badge è fondamentale rivolgersi a chi possa fornire le giuste ed approfondite indicazioni sulle possibilità dei vari modelli, sui pregi e sui difetti e, naturalmente, sui costi, non solo di acquisto ma anche di gestione.

stampante cardPartner Data da oltre trent’anni azienda leader nel settore della lotta contro la pirateria informatica, rappresenta anche la prima azienda italiana ad aver spinto ed aiutato la diffusione delle smart card in Italia, ponendosi quindi anche come una delle aziende maggiormente esperta del settore. Per quanti hanno la necessità di acquistare una stampante per badge, Partner Data è in grado di fornire le informazioni più dettagliate nel settore e, soprattutto, di offrire una serie di modelli di stampanti di elevato livello che distribuisce in tutta la penisola.

In particolare, Partner Data suggerisce una serie di modelli della Evolis, in particolare modelli di ultima generazione in grado di soddisfare necessità ed esigenze differenti.

Ad esempio, la stampante per badge Evolis Zenius è una delle più affidabili quando si cerca di unire due parametri fondamentali, ossia un prezzo conveniente ed una qualità di stampa elevata. Evolis Zenium è particolarmente indicata per quanti hanno la necessità di stampare badge, smart card e tessere plastiche a colori, ma solo su una facciata. Questo modello di stampante, infatti, non prevede la possibilità di stampa sulla doppia facciata, ma garantisce una buona velocità di stampa potendo realizzare fino a 500 card monocromatiche all’ora e fino a 150 card a colori, sempre nello stesso tempo. Inoltre, per velocizzare la stampa, questa stampante offre un alimentatore da 50 tessere, che possono essere non solo stampate, ma anche codificate, sia che dispongano di banda magnetica che di chip (chip a contatto e chip contactless). Il collegamento tra la stampante Evolis Zenium e il terminale di riferimento può avvenire sia tramite interfaccia USB che tramite porta Ethernet.

Per chi ha la necessità di effettuare stampe non solo su una facciata, ma anche fronte-retro, Partner Data propone la stampante per badge Evolis Primacy. Caratterizzata dall’essere al momento la stampante per tessere più performante nell’ambito delle stampanti di medio/alta velocità e potenza, la Primacy è in grado di effettuare fino a 850 stampe all’ora in monocromia e fino a 210 stampe all’ora a colori. La sua velocità è inoltre resa possibile dalla presenza di un alimentatore di ampie dimensioni, che può supportare fino a 100 tessere. La stampa avviene in maniera differente a seconda che si debba stampare in monocromia o in quadricromia. Nel primo caso, infatti, Evolis Primacy effettua la stampa in trasferimento termico mentre, nel secondo caso, effettua una stampa a sublimazione. Indipendentemente dalle modalità di stampa, sia essa a colori o in monocromia, è possibile effettuare la codifica di qualsiasi tipo di chip e di banda magnetica. Il collegamento al computer può avvenire sia tramite porta USB che Ethernet.

Ancora, un’interessante soluzione per quanti abbiano la necessità di grossi volumi di stampa, è la stampante per badge Evolis Quantum. Molto semplice da utilizzare, nonostante gli elevati volumi di stampa quasi da tiratura industriale, la Quantum ha una potenza ed una velocità molto elevate, sia nelle stampe fronte-retro che in quelle su un solo lato, sia che la stampa avvenga in monocromia che in quadricromia. La velocità è di oltre 1000 stampe all’ora su un unica facciata e monocromatiche, indipendentemente dal tipo di stampa che si effettua, ossia se sia una scritta di testo, un logo, un codice a barra eccetera. Se si considerano, invece, le stampe monocromatiche fronte-retro, la velocità massima raggiunta è di 320 card all’ora mentre, nel caso di card a colori e fronte retro, la velocità, pur restando elevata rispetto alle stampanti concorrenti, si abbassa a 115 stampe all’ora.
L’elevata velocità di stampa è garantita anche da un alimentatore intercambiabile e in grado di contenere 500 card. La differenza di velocità di stampa tra le card monocromatiche e quelle a colori, inoltre, è data anche da un differente modo di stampa essendo quello monocromatico a trasferimento termico e quello a colori a sublimazione.

Infine, molto particolare è la stampante per badge Tattoo, sempre della Evolis. Si tratta di una stampante di più piccole dimensioni, caratterizzata dal fatto di poter effettuare stampe su card già utilizzate, ossia di sovrastampare le tessere. Molto comoda e pratica in determinati contesti, come fidelizzazioni e skypass, è tuttavia più lenta nei tempi di stampa, soprattutto quando prevede dapprima l’operazione di cancellazione dei dati precedenti.

Non solo Evolis: la stampante per tessere DNP CX-D80

Partner Data, sempre alla ricerca di soluzioni innovative per i propri clienti, propone anche una particolare stampante per badge, probabilmente la più moderna ed innovativa sul mercato. Si tratta della DNP CX-D80, una stampante per badge a trasferimento indiretto, una nuova metodologia di stampa che ha subito avuto un gran successo in moltissimi settori, soprattutto in quelli in cui la precisione di stampa e la qualità sono fondamentali. Nonostante la maggior parte delle stampanti di questo modello abbiano trovato posto soprattutto in progetti governativi, l’elevata precisione di stampa, la velocità e l’affidabilità, le hanno aperto le porte in moltissimi altri contesti altamente professionali. La stampante per badge DNP CX-D80 può essere utilizzata su moltissimi supporti, ossia su PVC, PET, ABS e PVH garantendo, per tutti, la possibilità di effettuare la codifica di ogni tipo di chip e di banda magnetica.

Ancora, un ulteriore modello proposto e distribuito da Partner Data è quello della stampante per badge della Datacard. In realtà si tratta di due differenti modelli, anche se molto simili tra di loro, ossia la Datacard SD260 e la Datacard SD 360. La differenza tra queste due stampanti si trova esclusivamente sulla possibilità di stampare le card su un solo lato o fronte-retro. Nel primo caso, quando sia necessario effettuare solo stampe su un unico lato, si può optare per il modello SD260 mentre, qualora sia necessario effettuare stampe su entrambi i lati, allora è necessario scegliere la stampante per badge SD 360.

A parte questa differenza, le due stampanti sono caratterizzate dalla stessa velocità di stampa, ossia di 830 card all’ora se monocromatiche e 200 card all’ora se a colori. L’alimentatore da 100 tessere permette di velocizzare i processi di stampa, soprattutto se si debbano effettuare le codifiche del chip o della banda magnetica. Il collegamento con il computer può avvenire sia tramite cavo USB che tramite Ethernet.

Considerata la vasta possibilità di scelta, è fondamentale, prima di decidere, avere un chiaro preciso non solo delle caratteristiche delle stampanti, ma soprattutto dell’uso che se ne deve fare, in particolare dei volumi di stampa necessari. Per consigliare nel migliore dei modi, lo staff di Partner Data è sempre a disposizione della propria clientela, sia per chiarimenti sulle caratteristiche tecniche di una determinata stampante per badge, sia per consigli pratici, legati alle modalità di utilizzo, ai tempi di stampa, ai costi eccetera.

Leggi ulteriori informazioni sui modelli di stampante per badge.

Rispondi