wireless-wifi-wimax

Una recensione Aria per conoscere al meglio questo gestore

Aria, una gestore senza fili

In tutta Europa, le connessioni Adsl senza fili, che viaggiano cioè su determinate frequenze radio, sono una realtà ben consolidata da diversi anni. Anche in Italia esiste un gestore telefonico che offre tale possibilità di connessione: si tratta dell’azienda di Perugia Aria, attiva dal 2005 nel campo della connettività a banda larga e che, dal 2008 si è aggiudicata la gara per la fornitura dell’Adsl in tutta Italia, sulle frequenze del WiMax.

Ogni recensione su Aria parlerà di queste tecnologie, ossia del WiMax e dell’Adsl a banda larga. Facciamo chiarezza.

Il WiMax (acronimo di Worldwide Interoperability for Microwave Access) è una tecnologia che permette la trasmissione di dati tramite la banda larga, ossia la rete internet a comunicazione veloce.

Normalmente queste trasmissioni avvengono tramite l’Adsl (Asymmetric Digital Subscriber Line), grazie a reti che utilizzano i cavi telefonici per raggiungere le differenti utenze.

La principale differenza tra la tecnologia WiMax e l’Adsl classico, quindi, è che il primo, muovendosi tramite diffusione di onde radio e non su cavi telefonici, può raggiungere molto più facilmente qualsiasi località.

Per questo motivo, moltissimi utenti (ad oggi più di 400mila persone), hanno scelto la connessione in WiMax, fondamentale soprattutto in zone in cui il classico cablaggio per l’Adsl non esiste, o per problemi logistici o per cause economiche.

wireless-wifi-wimax
Aria e la connessione in Adsl

In questa recensione su Aria si vuole sottolineare l’importanza di una connessione in Adsl per la vita di tutti i giorni.

Oggi essere connessi ad internet è diventato un obbligo, che permette di restare sempre aggiornati su fatti ed accadimenti pubblici (tramite i più importanti siti di notizie) che privati (tramite la comunicazione sui social).

Nel mondo del lavoro, poi, non è pensabile poter vivere senza una connessione veloce che permette di effettuare comunicazioni, compra-vendite, inviare mail con allegati e così via. Tuttavia, anche se difficile da credere, molte cittadine italiane soffrono ancora del così detto digital divide, ossia il divario digitale che nasce tra le grandi città che in molti casi sono servite da servizi Adsl in fibra ottica, e le piccole realtà che ancora non dispongono dell’Adsl classico.

La scelta di Aria e della connessione in WiMax, permette di superare questo divario, visto che la connessione via onde radio non necessita di costi aggiuntivi per arrivare ad aree logisticamente più difficili da raggiungere. Un’antenna WiMax, infatti, può coprire fino a 8mila metri quadrati di superficie, portando la connessione internet veloce a 7 Mega a moltissimi utenti.

Come connettersi con Aria

Per navigare in rete con Aria, è necessario effettuare un abbonamento (informazioni approfondite a riguardo possono essere trovate sul sito del gestore, all’indirizzo www.ariamax.it). Ogni utente avrà quindi in dotazione il router Ariabox che permetterà di collegarsi facilmente alla rete WiMax ed iniziare la propria navigazione veloce. Il router Ariabox può essere posizionato in casa o in esterno.

Rispondi